Rapporto di perdita rispetto al rapporto combinato: qual è la differenza?

Rapporto di perdita rispetto al rapporto combinato: una panoramica

La sinistralità e il combined ratio sono utilizzati per misurare la redditività di una compagnia di assicurazioni. Il rapporto sinistri a premi misura le perdite totali sostenute in relazione ai premi assicurativi totali raccolti, mentre il coefficiente combinato misura le perdite e le spese sostenute in relazione ai premi totali raccolti.

Punti chiave

  • La sinistralità e il combined ratio sono utilizzati per misurare la redditività di una compagnia di assicurazioni.
  • Il rapporto sinistri a premi misura il totale delle perdite subite in relazione al totale dei premi assicurativi raccolti.
  • Il combined ratio misura le perdite sostenute e le spese in relazione al totale dei premi raccolti.

Rapporto di perdita

La sinistralità è calcolata dividendo il totale delle perdite subite per il totale dei premi assicurativi incassati. Più basso è il rapporto, più redditizia è la compagnia di assicurazioni e viceversa. Se il rapporto di sinistri è superiore a 1, o 100%, la compagnia di assicurazione non è redditizia e forse in cattive condizioni finanziarie perché paga di più in sinistri che in premi. Ad esempio, supponiamo che le perdite subite o le richieste di risarcimento pagate dalla compagnia di assicurazioni ABC siano di $ 5 milioni e i premi raccolti siano $ 3 milioni. La sinistralità è 1,67, pari al 167%; Pertanto, la società è in cattive condizioni finanziarie e non redditizia perché paga di più in richieste di risarcimento che in entrate.

Le imprese che hanno una proprietà commerciale e polizze di responsabilità dovrebbero mantenere rapporti di perdita al di sopra di un certo livello. In caso contrario, potrebbero subire aumenti dei premi e annullamenti da parte del loro assicuratore. Ad esempio, prendi un piccolo rivenditore di attrezzature commerciali usate, che paga $ 20.000 in premi annuali per garantire il loro inventario. Una grandinata provoca $ 25.000 di danni, per i quali il titolare dell’azienda presenta una richiesta. Il rapporto sinistri a un anno dell’assicurato diventa $ 25.000 / $ 20.000, o il 125%.

Al fine di accertare quale tipo di aumento del premio sia garantito, i vettori possono esaminare la cronologia dei sinistri e i rapporti di perdita degli ultimi cinque anni. Se l’assicurato ha un mandato molto breve con l’assicuratore, la società può decidere che il rivenditore di attrezzature commerciali presenta un rischio futuro inaccettabile. In quel momento, il vettore può scegliere di non rinnovare la polizza.

Rapporto combinato

Un combined ratio misura il denaro che scorre da una compagnia di assicurazioni sotto forma di dividendi, spese e perdite. Le perdite indicano la disciplina dell’assicuratore nella sottoscrizione delle polizze.

Il combined ratio è solitamente espresso in percentuale. Un rapporto inferiore al 100% indica che la società sta realizzando un   profitto di sottoscrizione, mentre un rapporto superiore al 100% significa che sta pagando più soldi in crediti che riceve dai premi. Anche se il combined ratio è superiore al 100%, un’azienda può potenzialmente essere ancora redditizia perché il rapporto non include i redditi da investimenti.



Il combined ratio viene calcolato sommando le perdite e le spese sostenute e dividendo la somma per i premi totali guadagnati.

Ad esempio, supponiamo che la compagnia di assicurazioni XYZ paghi $ 7 milioni in sinistri, abbia $ 5 milioni in spese e il suo ricavo totale dai premi raccolti sia $ 60 milioni. Il combined ratio della società XYZ è 0,20, o 20%. Pertanto, l’azienda è considerata redditizia e in buona salute finanziaria.

considerazioni speciali

I due rapporti sono diversi perché il combined ratio tiene conto delle spese, a differenza della sinistralità. Pertanto, i due rapporti non dovrebbero essere confrontati tra loro quando si valuta la redditività di una compagnia di assicurazioni.