Qual è la differenza tra macroeconomia e finanza?

L’economia è una categoria ampia che comprende sia la macroeconomia che la finanza. La macroeconomia si riferisce ai comportamenti di ampie sezioni dei mercati, come il tasso di disoccupazione di un intero paese. Il termine economico “finanza” viene utilizzato per discutere i modi specifici in cui il denaro viene creato e gestito. Quando gli economisti discutono di finanza, tendono a citare specifici tassi di interesse, prezzi e tendenze nei mercati finanziari.

Due parti dello stesso albero economico

La macroeconomia e la finanza sono correlate perché derivano dall’economia. Sono utilizzati da legislatori, politici, imprenditori e imprenditori quando discutono di economia. Tuttavia, il loro ambito di argomenti e applicazioni differisce alcuni. L’economia è una scienza sociale che spiega come sezioni del mercato producono, distribuiscono e consumano beni e servizi.

Se ogni economia è un albero, la macroeconomia sarebbe un modo per descrivere la corteccia dell’albero e la finanza sarebbe un modo per descriverne il frutto. La corteccia e il frutto servono entrambi uno scopo. Come la corteccia dell’albero, la macroeconomia è un modo per misurare come l’economia nel suo complesso sta crescendo. La finanza è ciò che il mercato ha prodotto (il frutto): denaro, credito, beni, investimenti e simili.

Questi termini servono come indicatori economici della salute di un’economia e aiutano a mostrare in quale direzione sta crescendo o se sta morendo.

Altro sulla finanza

Il frutto del mercato è il denaro. Naturalmente, c’è molto di più da finanziare oltre al denaro. La finanza include debiti, crediti, attività bancarie, attività e passività. Molti economisti suddividono la finanza in personale, aziendale e pubblico.

Uno dei concetti finanziari chiave è stabilire il valore equo di prodotti o servizi. Sapere come stimare il valore equo è importante per gli investitori. Gli investitori sul mercato devono prendere decisioni precise sulla base di numeri quantificabili. La conoscenza finanziaria è fondamentale per queste decisioni.

Altro sulla macroeconomia

Gli economisti usano la macroeconomia  per descrivere i grandi mercati, come un intero paese, e la microeconomia per descrivere i sistemi più piccoli, come la finanza personale. Quando si discute di macroeconomia, gli economisti citano spesso l’economia keynesiana e la teoria della domanda  quando discutono il ruolo dell’intervento del governo nel mercato. Questa teoria macroeconomica è considerata un prodotto dell’economia della depressione, poiché è stata creata da Joh Maynard Keynes nel tentativo di comprendere le politiche statunitensi durante la Grande Depressione. L’economia keynesiana si concentra sui cambiamenti a breve termine causati dall’intervento del governo, dove  l’economia classica suggerirebbe di lasciare il mercato per aggiustarsi.

Previsione delle previsioni economiche

Economisti, legislatori e investitori devono comprendere sia la macroeconomia che la finanza per prendere buone decisioni. Un investitore che comprende la finanza saprà quando entrare o uscire da un investimento in base all’inflazione, ai tassi di interesse e ad altri fattori. Un legislatore che comprende la macroeconomia sa quali politiche fiscali o monetarie funzioneranno in base al modo in cui l’economia ha accettato tali pratiche in passato.

(Per la lettura correlata, vedere  Macroeconomia.)